I Casino Online nel mirino mediato

Tra poco sarà primavera ed inconsciamente dovremmo essere tutti più predisposti ad “essere più sereni e più buoni”, ma purtroppo quando si parla di gioco d’azzardo e casinò, sia terrestri che online, storcono tutti il naso e si ha sempre “qualcosa da dire” (di negativo ovviamente). Invece no: siamo qui a contraddire poiché forse questa settimana si potrebbe anche aprire con qualche notizia positiva ed udite, udite una notizia positiva che viene dal nostro Esecutivo e per il “nostro” mondo del gioco d’azzardo. Sembra impossibile ma è così.

Da parecchio i nostri “casinò tricolori” stavano aspettando che l’Esecutivo prendesse un’iniziativa che avrebbe toccato “in prima persona” l’andamento delle case da gioco terrestri. E sarà così: il premier Matteo Renzi potrebbe annunciare un provvedimento per l’innalzamento della soglia massima per l’utilizzo di danaro contante dagli attuali mille euro ai tremila. Certamente, non si tratta di una misura studiata per i casinò,ci mancherebbe altro, ma sicuramente questi se ne potranno giovare e competere finalmente con quanto avviene appena fuori dal confine. Eh già, non solo i casinò tricolori devono combattere con i casinò online che hanno sottratto parecchio “lavoro”, non solo ci si è messa per tanto tempo la crisi economica che si sta vivendo, ma anche la concorrenza dei casinò esteri dove i “giochi” sono di entità maggiore hanno senza dubbio contribuito a “mettere in ginocchio” le nostre prestigiose sale da gioco. Quindi, che ciò che il “Bel Matteo” deve annunciare arrivi presto… ne va della sopravvivenza di qualcuno (senza fare nomi e cognomi).

La sostenibilità del gioco d’azzardo

Insomma, la Legge di Stabilità per quanto riguarda il gioco e la famosa norma dei “500 milioni di euro”, fa sempre parlare…cosa succederà se i concessionari non potranno adempiere a quanto previsto da questa”dannata” norma? Sicuramente l’intero sistema del gioco pubblico è a forte rischio e questo non può sicuramente non far parlare!! Bisognerebbe che la Legge Delega, questa volta, salvi “capra e cavoli” -tanto per non usare i proverbi- e che riesca a delineare come può essere articolato il rapporto tra concessionari e rete distributiva. Questo deve forzatamente avvenire insieme allo studio di soluzioni alternative che siano improntate su basi nuove per risolvere questo “esplosivo” problema che veramente sta mettendo a rischio tutto il mondo del gioco d’azzardo.

Certamente, il continuo rinvio dell’approvazione della Legge Delega non giova alla situazione anche perchè nell’applicazione del suo art.14, si intravede da parte del settore l’unico spazio in cui poter ricercare una soluzione positiva ai problemi che sovrastano il mondo-gioco imposti dalla Legge di Stabilità. Quindi, la prevista ristrutturazione dell’intero settore, le nuove soluzioni che erano state fatte balenare negli scorsi mesi, si stanno sempre più allontanando e questo destabilizza i concessionari, gli operatori, gli esercenti: tutti sono “con le antenne alzate” in attesa di “cose nuove” che possano porre fine a questo stillicidio di notizie. Non è un bel vivere certamente considerando anche che da tutto questo dipende un’uscita finanziaria pesante per tutti, basterebbe almeno sapere in che forma, in che quantità e quando… questi quattrini fuoriusciranno dalle tasche degli addetti ai lavori!

Guida all’iscrizione nei Casino Online

Gli utenti alle prime, non avendo avuto mai a che fare con il mondo del gambling online, non sanno come iscriversi al casinò. Questa operazione non richiede granché di tempo ed è la meno delicata tra quelle che necessariamente bisogna compiere, al fine di scegliere il contesto di gioco più affidabile possibile.

Come sempre si consiglia di scegliere solamente i siti che espongono nella pagina principale del loro sito Web il logo dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato (Aams). Infatti, all’interno dei casinò online legali gli utenti troveranno il massimo standard di protezione sia durante il trasferimento dei fondi sia nel corso delle scommesse in cui si impiegano soldi reali. Queste piattaforme per il gambling on-line, inoltre, fanno uso dei migliori software al momento in circolazione che, periodicamente, sono controllati dalla stessa Aams, la quale si accerta che i risultati di gioco, su cui gli scommettitori piazzano soldi veri, vengano generati in maniera del tutto casuale.

Le percentuali di restituzione per gli scommettitori che interagiscono nell’ambito dei casino on-line Aams sono molto elevate e non scendono mai sotto il 90%, proprio per assicurare che buona parte della raccolta frequentemente ritorni sotto forma di premi in denaro nelle tasche degli scommettitori. Al fine di rendere l’operato ancora più trasparente agli occhi degli scommettitori, le vincite vengono pubblicate in apposite tabelle dei pagamenti, dove figurano gli importi erogati, le iniziali dei nomi dei vincitori e i giochi da loro praticati.

L’iscrizione ai casinò online Aams è una procedura molto facile e alla portata di tutti che comporta pochi secondi, giusto il tempo di una serie di appositi campi i propri dati personali, codice fiscale, come dopo un valido documento di riconoscimento, l’indirizzo di posta elettronica dove ricevere le e-mail di carattere promozionale, l’eventuale codice bonus da utilizzare per prendere parte ad una delle tante iniziative proposte dalla piattaforma, eccetera.

Una volta creato il conto di gioco, non bisogna dimenticare di effettuare l’inoltro di una copia fronte-retro di un valido documento di riconoscimento utilizzato al momento della registrazione e che consente di ricevere la convalida. Dopo aver ricevuto la convalida dal casino on-line Aams, lo scommettitore è autorizzato ad effettuare il prelevamento delle eventuali vincite conseguite scommettendo a soli giochi disponibili nel palinsesto.

Sono tanti i casinò on-line Aams che offrono delle promozioni di benvenuto in favore di coloro i quali effettuano la registrazione di un conto di gioco erogando, in favore degli utenti appena arrivati, un bonus o senza deposito che si può ottenere senza effettuare alcuna ricarica.

In media, il valore di tale incentivo al gioco varia tra un minimo di 5 euro e un massimo di 30, rese subito disponibili sul conto di gioco da spendere su tutto il palinsesto disponibile. Oltre al bonus senza deposito, in alcune circostanze, per concludere, è possibile ricevere anche un predefinito numero di giocate gratuite da utilizzare su alcuni titoli di slot on-line che formano oggetto dell’iniziativa promozionale.

Il gioco d’azzardo legale comandato da AAMS

Tutto il mondo del gioco d’azzardo lecito pende dalle labbra (se così si può dire) dell’Agenzia delle Dogane e Monopoli che entro il prossimo 15.01.2015 dovrà emettere un decreto, in relazione al prelievo aggiuntivo di 500 milioni di euro, che definirà l’entità delle somme dovute per ognuno dei tredici concessionari in base al numero di apparecchi collegati alle rispettive reti al 31.12.2014 (ovviamente stiamo parlando di apparecchi da intrattenimento=slot machine). Questa scadenza è particolarmente attesa dagli “addetti ai lavori” poiché conterrà anche le modalità di versamento delle rispettive quote e si spera che possa dare qualche informazione ulteriore rispetto alla ripartizione dell’onere su tutta la filiera: bisognerà poi anche riflettere e chiarire il numero delle slot e delle Vlt autorizzate all’esercizio rispetto a quelle che effettivamente sono in attività… argomento questo da trattare con le “pinze”.

La data poi del 15 gennaio ha anche un altro importante significato poiché in quella data scadrà il mandato del numero uno dei Monopoli, Luigi Magistro, e si conoscerà il prossimo leader dei giochi che si dovrà districare nei meandri del Ministero dell’Economia, incarico difficile, scomodo e pieno di insidie sperando che si possa optare per una figura vicina al Premier Renzi e che questo possa essere un punto di ripartenza per il settore ed un segno di discontinuità con il passato. Questi momenti per il mondo del gioco lecito sono particolarmente “sensibili” e richiedono alla filiera una compattezza che non è mai stata presente in questi anni e come invece ci si auspica dai rappresentanti di categoria.

Netbet casino online offre due nuove slot machine

Con l’inizio del nuovo anno si presentano sul palcoscenico del mondo-gioco due nuove slot machine: si trovano su Netbet Casinò che propone queste due nuove e scintillanti slot online “Noah’s Ark” e “Let’s Go Fishin” che coinvolgeranno i giocatori con le loro “rullate” facendoli solo ed unicamente divertire, oppure facendoli rischiare con soldi veri. La prima “Noah’s Ark” è proposta da IGT ed ispirata all’Arca di Noè, è una “macchinetta” divertente con una grafica ben curata e con una musica coinvolgente: è caratterizzata dalla presenza di 5 bobine, 3 linee e ben 30 linee di puntata ed il gioco automatico funziona con un massimo di 50 giri per sessione. Si troveranno tanti simpatici animali che sono a bordo dell’Arca: cammelli, leoni, elefanti, colombe, tartarughe, rinoceronti, giraffe, arieti e tanti altri. Non ci si annoierà con questa slot visti i tanti componenti che variano sullo schermo.

La seconda slot machine “Let’s Go Fishin” è dedicata al mondo della pesca e propone 5 rulli, 3 linee e ben 25 linee di scommessa e con un’ottima grafica. Durante le partite il giocatore dovrà provare a combinare tra loro una serie di simboli che fanno parte del mondo della pesca: l’esca, il gabbiano, il pescatore, il secchio con la canna da pesca, le carte da poker J, Q, K, A ed il valore della scommessa minima è pari a 0,50 euro per ogni spin. Anche in questa slot si possono effettuare giocate con soldi veri sino ad un massimo di 25 euro per ciascun giro di rulli.

I giocatori d’azzardo preferiscono i casino online illegali

Con l’andare degli anni, purtroppo, a causa dei deficit economici dei vari Governi, si sono dovuti ritoccare “gli utili” degli operatori del gioco sino ad arrivare ai giorni nostri dove “per forza” si sono dovute “abbassare” le possibilità di vincita per i giocatori e si sono dovute inserire le tasse sulle vincite. Ora, questo tipo di strada percorsa non porterà certamente a “liete novelle” per il mondo del gioco d’azzardo, ma si ripercuoterà sul gioco pubblico ad oltranza e convincerà man mano i giocatori a scegliere proposte “border line” anzicchè quelle legali. Le slot machine e le Vlt legali non attraggono più il pubblico come negli scorsi anni a causa del ribasso del payout che si è appunto reso inevitabile ed il mondo-gioco in generale ha subito una flessione grave e preoccupante.

Intervenire ancora una volta sui giochi sarà assolutamente negativo sopratutto se si interverrà appunto sulle “famigerate macchinette”: senza dubbio il segmento degli apparecchi da intrattenimento è quello che il Governo reputa il più interessante guardando nel suo globale “la torta” della raccolta poichè rappresenta il suo 50%, ma è pure quello più esposto in termini di illegalità ed è quello che sul mercato propone più offerte border line alle quali i giocatori si potranno rivolgere una volta che il mercato lecito non avrà più attrattiva. Proprio in un momento così delicato e pieno di decisioni future si vede l’assenza di un “delegato” ai giochi e questo rende davvero difficile guardare “al bicchiere mezzo pieno” per il futuro… giocabile!